logo Consulenza Integrata
LA FLESSIBILITÁ É IL SEGRETO PER ADATTARSI AL FUTURO
S5 offre la propria consulenza alle aziende per l’elaborazione e la gestione di tutta la documentazione necessaria al fine di adempiere alle prescrizioni normative in materia di igiene, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Search:

Il valore del “fattore umano”

blank

Il valore del “fattore umano”

S5, società di consulenza e di formazione, specializzata nel settore logistico, è impegnata da sempre nel suo lavoro a dare “centralità alla persona”.
S5 srl nasce come società di consulenza e formazione e si specializza con il tempo principalmente in ambito della logistica e dei trasporti (sia terrestri che marittimi). La tutela e il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro è l’obiettivo primario della società che da sempre, e ancor più negli ultimi anni, ha cercato di dare enfasi al valore umano prescindendo dall’aspetto meramente economico.
Il grande impegno investito lavorando in un’ottica di sensibilizzazione a favore di una “cultura della sicurezza” ha permesso a S5 di trasmettere ai propri clienti il valore e la centralità della persona in qualsiasi ruolo e mansione sia essa inserita, trasformando gli obblighi formativi in un’opportunità di crescita umana e professionale.
Lo sviluppo del “capitale umano” rappresenta uno dei principali fattori di progresso economico e sociale.
Dal punto di vista economico, la manifestazione più importante del capitale umano è il lavoro, esso costituisce una risorsa e può essere curata grazie al processo di investimento, accumulando un patrimonio di conoscenze, abilità e competenze che porteranno il lavoratore a un maggior benessere (in termini di prospettive retributive, occupazionali e di salute). La formazione aziendale deve, quindi, stare alla base dell’investimento del datore di lavoro per il benessere e lo sviluppo umano e professionale del lavoratore. La centralità della persona è di grande valore nelle organizzazioni moderne, perché capace di risolvere problemi, fare innovazione, individuare opportunità. “La fabbrica non può guardare solo all’indice dei profitti. Deve distribuire ricchezza, cultura, servizi, democrazia. Io penso la fabbrica per l’uomo, non l’uomo per la fabbrica, giusto?…”. Ci piace ricordare questa citazione di Adriano Olivetti, un imprenditore che ha cercato di coniugare il profitto dell’impresa al benessere materiale e spirituale dei suoi dipendenti, considerandoli come risorse umane, oltre che produttive. Un imprenditore attento alle esigenze di tutti, molto attento alla formazione permanente dei suoi dipendenti, profondamente convinto della visione dell’uomo come risorsa centrale per l’impresa. E’ proprio attraverso queste convinzioni che S5 progetta, propone e realizza percorsi formativi per le aziende, non dimenticandosi mai, appunto, della centralità dell’essere umano. Lo nel marzo del 2019 la società ha partecipato come espositore alla prima edizione di “Green Logistics Expo”, Salone internazionale della logistica sostenibile. Un’ottima occasione di incontro e di confronto per presentare i propri servizi, ma anche per dar voce, attraverso i seminari e workshop che ha progettato e tenuto durante le tre giornate di evento fieristico, a quanto l’uomo rimanga al centro anche dell’organizzazione logistica, sia come destinatario sia come operatore fondamentale per il funzionamento del sistema. L’intento di S5 è stato quello di incentivare momenti di riflessione proprio sull’importanza del fattore umano, aprendo la strada a dibattiti su tematiche molto sentite, principalmente in questi ultimi decenni: se il valore economico dovesse superare il fattore umano? Se la solitudine e la distanza, tipiche di alcune mansioni lavorative, potessero minare il benessere dell’uomo? Se un eccesso di tecnologia dovesse compromettere i valori etici dell’uomo?
Nessuna soluzione ai quesiti è stata data, l’intento della società è stato semplicemente quello di sensibilizzare i presenti su quanto l’educazione e la formazione possano essere strumenti fondamentali per la crescita e lo sviluppo del lavoratore. “In futuro vorremmo cercare di approfondire proprio le tematiche sopra citate sempre con lo stesso filo conduttore, quello che vede l’uomo come valore imprescindibile, come punto di partenza e arrivo”.

Share Post